Domande frequenti sul taglio a getto d‘acqua

KMT fornisce le proprie risposte alle domande relative al taglio a getto d‘acqua. Che desideriate tagliare metallo, pietra, materiali compositi, carta o qualsiasi altro materiale, con il getto d‘acqua è possibile. In basso sono elencate una serie di domande frequenti relative ai materiali da tagliare. Se avete altre domande, contattateci all‘indirizzo info@kmt-waterjet.com o tramite il modulo di contatto online.

Domande frequenti sul taglio di metalli

A partire da quale spessore del materiale conviene la tecnica di taglio a getto d’acqua se la deformazione del materiale dovuta al riscaldamento e la modifica della struttura metallurgica non sono rilevanti?
A seconda del materiale, occorre valutare con spessore tra 5-8 mm se conviene eseguire tagli con getto d’acqua.

Con quale velocità è possibile tagliare il materiale?
La velocità di taglio dipende dai seguenti fattori: pressione della pompa, efficienza della generazione di pressione e configurazione della testa di taglio, spessore e caratteristiche del materiale, qualità dei bordi di taglio, diametro dell’ugello, quantità e qualità dell’abrasivo. Vedere anche la tabella delle velocità di taglio in basso.

Fino a quale spessore di materiale è possibile tagliare?
Di solito i metalli vengono tagliati fino ad uno spessore di 150 mm. Ma esistono applicazioni speciali in cui si tagliano spessori fino a 400 mm e anche oltre.

Quali sono le caratteristiche in fatto di errori di angolazione dei bordi di taglio?
A seconda delle esigenze in termini di qualità dei bordi di taglio è possibile ottenere un’angolazione molto precisa calcolando la pressione della pompa, la quantità di abrasivo e la velocità di taglio. Allo stesso modo esistono sistemi di guida che con software adatti ottimizzano ulteriormente la posizione obliqua variabile della testa di taglio.

Domande frequenti sul taglio della pietra

Con quale velocità è possibile tagliare il materiale?
La velocità di taglio dipende dai seguenti fattori: pressione della pompa, efficienza della generazione di pressione e configurazione della testa di taglio, spessore e caratteristiche del materiale, qualità dei bordi di taglio, diametro dell’ugello, quantità e qualità dell’abrasivo. Vedere anche la tabella delle velocità di taglio in basso.

Qual è lo spessore massimo del materiale da tagliare?
A partire da uno spessore di ca. 25 cm si raccomanda di verificare a seconda dell’applicazione se sia più conveniente tagliare con la mola.

Domande frequenti sul taglio della carta

Il materiale si indebolisce?
no, la struttura del materiale non viene danneggiata  nell’applicazione pratica entrano in contatto solo brevemente con il getto d’acqua

Con quale pressione si taglia la carta?
A seconda dello spessore di materiale, è possibile lavorare con una pressione a partire da 3.000 bar.

Domande frequenti per il taglio di materiale composito

Durante il taglio si distaccano gli strati del materiale composito?
No, la struttura del materiale non viene danneggiata.  Entra in contatto con il getto d’acqua per pochi istanti.

Con quale processo si tagliano i materiali compositi?
Dipende dal materiale. I materiali compositi, ad esempio composti da metalli o altri materiali duri, devono essere tagliati con abrasivo. Per i materiali compositi teneri si impiega il sistema di taglio con acqua pura.

Con quali pressioni si tagliano i materiali compositi?
Per i materiali compositi teneri è sufficiente una pressione di lavoro ridotta, fino al massimo 3.800 bar, mentre i materiali duri vengono lavorati con pressioni superiori, fino a 6.200 bar.

Quali velocità di taglio è possibile applicare ai materiali compositi?
Le velocità di taglio variano notevolmente a seconda dello spessore e del tipo di materiale composito e della qualità di taglio desiderata. Per questo, non è possibile fornire dei dati precisi sulla velocità di taglio, che andrà stabilita applicazione per applicazione.